Twitter

La Direzione Sanitaria

Non è questa la sede per una dissertazione di normativa sanitaria ma si ritiene sia opportuno chiarire qui brevemente ruolo, natura e prerogative della direzione sanitaria.
Oltre all’ovvio requisito formativo in materia di normazione igienico-sanitaria, il legislatore ha inteso, a nostro avviso giustamente, che il Direttore Sanitario sia un medico di provata esperienza che di fatto rinunzi all’ esercizio della professione medica all’interno della struttura e non abbia alcun interesse diretto nel profit aziendale e nell’azionariato. Pertanto il Direttore sanitario deve essere inteso come organo di garanzia dell’adeguatezza dei percorsi sanitari e delle procedure oltre che un equilibrato timoniere fra gli interessi del profit aziendale e le esigenze di gestione sanitaria. In questi anni di contrazione delle risorse disponibili e di contestuale impulso verso le nuove tecnologie cruciale è questa prerogativa di garanzia ed autonomia.
All’interno della Struttura Sanitaria svolge attività di indirizzo, controllo, garanzia delle giustezze procedurali e comportamentali, gestione e supervisione delle attività di servizio. Svolge inoltre, con la collaborazione dello Staff di Direzione, su delega del Sindaco, funzioni di stato civile e di autentica per quei documenti di precipuo interesse sanitario.
E’ per le attività di interesse sanitario, l’interfaccia istituzionale della Casa di Cura.
E’  a disposizione degli utenti su appuntamento. Allo stesso si possono rivolgere quesiti o proposte mediante lo specifico link sul sito della clinica.



Il Consiglio dei Sanitari

Il Consiglio dei Sanitari è un organo consultivo, non vincolante, presieduto dal Direttore Sanitario e costituito stabilmente dal Direttore del Dipartimento di Chirurgia, dal Responsabile del Reparto di Ostetricia e Ginecologia, dal Responsabile del Servizio di Anestesia e Rianimazione, da un medico indicato dalla Proprietà e da due rappresentanti eletti fra i medici accreditati per l’esercizio della professione all’interno della Struttura.
Si è voluto istituire tale organo consultivo collegiale per redigere ed aggiornare periodicamente l’elenco delle procedure terapeutiche che la struttura è in grado di offrire ed i relativi ‘Consensi Informati Standardizzati’  Tale elenco di procedure verrà aggiornato periodicamente. Resta intesa la libertà contrattuale fra medico curante e paziente, ma l’ esecuzione di procedure per le quali non è stato predisposto un  Consenso Informato Standardizzato esulano dalle opportunità di controllo e garanzia preventiva della Direzione Sanitaria.
Il Consiglio dei Sanitari viene inoltre convocato per svolgere attività ispettive interne e disciplinari. Allo stesso compete, quando necessario, valutare i percorsi assistenziali in cui si è manifestato il bisogno di modificare o rettificare i protocolli procedurali e/o assistenziali.

 

Scarica la Brochure

Ismess - Provider ECM